Eccoci nella più totale immersione nei luoghi dell'Arte dove si possono ammirare opere di artisti quali Canova, Rubens, Tiziano o Raffaello (Galleria Borghese), o le prestigiose collezioni del museo pubblico più antico del mondo (Musei Capitolini), o i riscoperti affreschi della villa di Livia a Prima Porta che competono con quelli di Pompei (Palazzo Massimo), o i rari esempi di scultura antica appartenuti a nobili famiglie romane (Palazzo Altemps)…
ITINERARIO 1
Galleria Borghese
ITINERARIO 2
Musei Capitolini
ITINERARIO 3
Palazzo Massimo
alle Terme
ITINERARIO 4
Palazzo Altemps

Galleria Borghese




La nostra visita alla Galleria Borghese ci fa percorrere due secoli di storia attraverso opere d'arte che vanno dall'età Barocca a quella Neoclassica.
Grazie al mecenatismo della famiglia Borghese – che nel 17° secolo fece costruire il Palazzo con lo scopo di ospitare la collezione privata appartenente alla famiglia stessa – oggi possiamo ammirare opere di artisti come Gian Lorenzo Bernini, Antonio Canova, Caravaggio, Raffaello, per citare solo alcuni degli Autori esposti nella Galleria…


Musei Capitolini






Per visitare i Musei Capitolini passiamo necessariamente per il Campidoglio – attuale sede del Comune di Roma – che fu per lungo tempo l'Acropoli della città, ovvero il punto più sacro e certamente fra i più suggestivi.
I Palazzi del Museo, creato nel 1471, ospitano una notevole collezione di opere classiche, tra le quali il celebre e straordinario Galata morente che faceva parte del gruppo scultoreo che decorava la residenza di Giulio Cesare e un gruppo di opere bronzee recentemente restaurate:  la Lupa, l'Imperatore Marco Aurelio a cavallo, il Camillo, riportati alla loro primitiva lucentezza dorata e collocati nella moderna Aula Vetrata che si trova nel Giardino Romano all'interno del museo…


Palazzo Massimo




Percorrendo le grandi sale di Palazzo Massimo, respiriamo la solenne e rigorosa atmosfera dovuta alla formazione culturale impartita dall'Ordine dei Gesuiti, di cui il palazzo era Sede del Collegio prima di essere trasformato in Museo.
Ora qui sono ospitate molte opere scultoree in marmo e bronzo, numerosi affreschi staccati dalle residenze aristocratiche romane; ma ciò che colpisce sono gli oggetti rinvenuti nella Tomba della Bambina di Grottarossa: la bambolina, gli orecchini, l'anellino della bimba vissuta nel 3° secolo che sicuramente apparteneva ad una famiglia aristocratica…


Palazzo Altemps








Visitiamo Palazzo Altemps non solo per ammirare la collezione di opere antiche che erano proprietà di diverse famiglie nobiliari romane (tra cui il bellissimo Galata suicida che faceva parte del gruppo scultoreo che decorava la residenza di Giulio Cesare), ma anche per ammirare le grandi sale decorate con affreschi parietali, ed entrare in quegli ambienti, come la Cappella o il Teatro, che erano sempre presenti nelle residenze aristocratiche…
Copyright © 2012
Credits ExtraItalia srl